Hotel Mucha
+420 222 318 849
IT IT MENU
AVE Hotels facebookinstagramtripadvisoryelpgoogle+foursquare
Prenotazioni / Prenota ora   →
Prenotazioni
pokoj
lobby
pokoj 2
recepce

Hotel Mucha

Il Mucha è un hotel di lusso situato nel centro della città, nei pressi di Piazza della Città Vecchia, Piazza Venceslao e Piazza della Repubblica.

Un grosso vantaggio per l'hotel è la sua posizione nelle immediate vicinanze delle stazioni ferroviarie Hlavni nadrazi e Masarykovo nadrazi, di tutti i mezzi di trasporto pubblico, nonchè di numerosi ristoranti e bar.

Free WI-FI

OFFERTA SPECIALE

Sconto fino al 10% in caso di prenotazione tempestiva ON-LINE (32 giorni o più prima dell’arrivo)

-10% per tutte le prenotazioni effettuate ON-LINE su FACEBOOK

Come raggiungerci?

Contatti

Indirizzo:

Sokolovská 26/65
Praga 8, 180 00
GPS: 50°5'29.96N; 14°26'28.68E

Reception:

Tel: +420-222 318 849
Mobil:+420-724 011 083
Fax:+420-233 901 070
E-mail: mucha@avehotels.cz
Skype: mucha.avehotels

Come raggiungerci?

Transporti pubblici:

Metro: stanice Florenc, trasa B a C
Autobus: zastávka Florenc
č. 133, 135, 207, 504, 511
Tramvaj: zastávka Bílá Labuť č. 3, 8, 24, 26, 52
Tramvaj: zastávka Florenc č. 8, 24, 52

In auto:

OFFERTA SPECIALE

Sconto fino al 10% in caso di prenotazione tempestiva ON-LINE (32 giorni o più prima dell’arrivo)

-10% per tutte le prenotazioni effettuate ON-LINE su FACEBOOK

Casa del Vescovo

In pochi minuti si arriva a piedi alla Piazza della Repubblica dove si trovano la Torre delle Polveri, la Casa Municipale ed i grandi centri commerciali Palladium e Kotva.

La Torre delle Polveri

si trova in questo luogo già dal 13 secolo ed era uno dei 13 ingressi nella Città Vecchia. La prima pietra della nuova torre fu messa nel 1475 dal re Vladislao Jagellone. La Torre, dono d‘incoronazione da parte del Consiglio Comunale, fu costruita da Matej Rejsek che come modello prese la Torre del ponte della Città Vecchia costruita cent’anni prima da Peter Parler. Non è stata molto efficace per la difesa, la sua ricca decorazione plastica doveva essere una controparte degna del limitrofo Palazzo della Corte reale. La costruzione è stata interrotta dopo 8 anni, quando il re fuggì dalla città a causa della ribellione. Al suo ritorno il re si trasferì al Castello che poteva garantire maggiore sicurezza. La torre deve il suo nome attuale alla funzione di deposito di polvere da sparo che svolgeva nel 17 secolo. La decorazione scultorea, gravemente danneggiata dopo l'occupazione prussiana di Praga nel 1757 e presto in gran parte rimossa, è stata completata durante il restauro della torre nel 1876.

La Casa Municipale

La Casa Municipale è il più importante edificio in stile Liberty di Praga ed è stato edificato nel sito precedentemente occupato dal Palazzo della Corte reale, sede reale negli anni 1383-1485. Per secoli il Palazzo fu abbandonato, in seguito fu parzialmente utilizzato come seminario e poi come scuola militare. All'inizio del 20° secolo fu demolito e sostituito dall'attuale centro culturale (1905-1911) con varie sale espositive e una grande sala da concerto. La facciata esterna è decorata con stucchi e sculture allegoriche. Sopra l'ingresso principale è situato un enorme mosaico semicircolare chiamato „Omaggio a Praga“. All'interno, sotto una suggestiva cupola di vetro, si trova la principale sala da concerto di Praga e l'anima di tutta la costruzione, la Sala di Smetana, spesso usata anche come sala da ballo. Gli interni della casa sono addobbati con opere di importanti artisti cechi del primo decennio del 20 ° secolo, tra i quali Alfons Mucha. La Casa Municipale ospita una serie di piccole salette, sale da conferenza e uffici, così come caffè e ristoranti, ove i visitatori possono rilassarsi durante il loro tempo libero e godersi la ricca decorazione in stile Liberty.

La via Celetná

La via Celetná conduce verso Piazza della Città Vecchia. Si tratta di una delle più antiche vie di Praga, che fu il proseguimento dell'antico percorso commerciale proveniente dalla Boemia orientale. Deve il suo nome alla „calta“ – il pane intrecciato che vi si infornava nel medioevo. La sua fama cresce nel 14° secolo, quando entra a far parte della Via Reale, percorsa dalle processioni di incoronazione. Nei sotterranei si sono conservate le fondamenta degli edifici romanici e gotici, la maggior parte delle case con le pittoresche insegne è però stata ricostruita in stile barocco. Nella casa Della Madonna Nera è possibile vedere una interessante raccolta di cubismo ceco che comprende pitture, sculture, mobili, progetti architettonici e arte applicata.

Piazza della Città Vecchia

La Piazza della Città Vecchia conserva gran parte dalla movimentata storia di Praga, incarnata nei suoi edifici. Nella parte settentrionale spicca la bianca facciata della chiesa barocca di San Nicola. Il lato orientale vanta due splendidi esempi di architettura del suo tempo: la casa Alla Campana di Pietra, riportata al suo aspetto originario di gotico palazzo borghese e il palazzo rococò Goltz-Kinsky. Sulla piazza sorgono diversi edifici con facciate dai colori pastello. Proprio la colorata fila di case di origine romanica o gotica, con le loro magiche insegne decora il lato sud della Piazza della Città Vecchia. Particolarmente interessante è il blocco tra la via Celetná e la via Zelezna. La piazza è sempre stata un luogo movimentato. I visitatori possono trovarvi un centro turistico ed anche diversi ristoranti, caffè, negozi e gallerie.

Municipio della Città

Uno degli edifici più notevoli di Praga è il Municipio della Città Vecchia fondato dal re Giovanni di Lussemburgo nel 1338 come sede del consiglio comunale. Nel corso dei secoli è stato esteso includendo alcune case antiche adiacenti. Il blocco municipale è oggi formato da una serie di colorati edifici gotici e rinascimentali, la maggior parte dei quali fu laboriosamente restaurata dopo essere stata gravemente danneggiata dai nazisti al termine della guerra nel 1945. La torre è alta 69,5 metri e offre una splendida vista della città. L'orologio astronomico presente sul Municipio fu installato all'inizio del 15 ° secolo. Nel 1490 è stato perfezionato dal maestro Hanus. Gli assessori lo fecero acciecare per paura che potesse ripetere per altri un capolavoro simile. Il meccanismo dell'orologio si è conservato fino ad oggi nonostante le numerose modifiche successive. La versione attuale si deve all'opera svolta dal maestro orologiaio Jan Taborsky tra il 1552 e il 1572.

Piazza Venceslao

La dominante della piazza è la statua equestre di San Venceslao con dietro il Museo Nazionale. Nel Medioevo la piazza ospitava il Mercato dei cavalli. Un importante centro commerciale è rimasto fino ad oggi. Visitandola potrete ammirare le case lungo la piazza risalenti per la maggior parte al 19° e 20° secolo, epoca in cui la piazza fu riedificata. Potrete vedere alcuni notevoli esempi di stili decorativi tipici degli architetti cechi del tempo. In molti blocchi si trovano gallerie con i negozi, club, teatri e cinema.

l'Opera di Stato

Da Piazza Venceslao in un minuto raggiungiamo l'Opera di Stato. Fu costruito ove prima sorgeva il Teatro della Città Nuova, che è stato demolito nel 1885. Originalmente fu sede del Nuovo teatro tedesco che doveva contraporsi al rivale Teatro Nazionale ceco. La facciata frontale sopra la loggia a colonne è decorata con fregio neoclassico. Tra le sculture si trovano Dioniso e Talia, musa della commedia. Nel 1945, il teatro è diventato l'Opera principale della città.

AVE Hotels facebookinstagramtripadvisoryelpgoogle+foursquare
©AVE a.s. zapsaná v obchodním rejstříku vedeném u Městského soudu v Praze, oddíl B, vložka 68 Pod Barvířkou 6/747, 150 00, Prague 5, IČO: 00505641, VAT: CZ00505641